Osteoporosi

Farmacia Castelletti

L'osteoporosi è una patologia che colpisce l'apparato scheletrico.
Essa è contraddistinta dal deterioramento del tessuto osseo e dalla bassa percentuale di minerali, i quali causano un notevole aumento della fragilità delle ossa, specialmente con l'avanzare dell'età.
Pertanto questa situazione aumenta il rischio di fratture (anche per traumi di minima entità), specialmente alla caviglia, al polso, alle vertebre, all'omero e al femore.Come prevenire l'osteoporosi
Il miglior modo per curare l'osteoporosi è la prevenzione, che consiste nell'adottare i seguenti comportamenti fin da giovani:

- Assumere una giusta quantità di calcio: bisogna sapere che lo scheletro umano è composto dal 99% di calcio.
Si può facilmente assicurare all'organismo la giusta quantità di calcio tramite l'alimentazione, a partire dal latte e latticini (ad esclusione di panna e burro, in quanto ne sono praticamente privi).
In caso di intolleranza al lattosio, si consiglia di acquistare prodotti che ne sono privi oppure appositi integratori reperibili in qualunque farmacia.
Un'altra importante fonte di calcio è il pesce, specialmente quello azzurro.

- Assumere la giusta quantità di vitamina D: essa si può assumere esponendosi ai raggi solari per trenta minuti al giorno senza utilizzare creme protettive.
È ormai risaputo che l'osteoporosi tende a colpire maggiormente i soggetti che trascorrono la maggior parte del tempo in ambienti chiusi.
Per quanto riguarda gli alimenti, sono particolarmente ricchi di vitamina D i pesci grassi, il fegato e le uova.

- Svolgere regolarmente attività fisica: lo sport rafforza sia i muscoli, sia le ossa.
Inoltre velocizza il metabolismo non solo dell'organismo, ma anche quello dell'apparato scheletrico.

- Mantenere il giusto peso forma: avere un fisico eccessivamente magro espone le ossa ad un maggior rischio fratture, mentre l'obesità, oltre a far aumentare le possibilità di contrarre patologie cardiovascolari e diabete, rende disponibile una bassa percentuale di vitamina D, poiché gran parte di essa viene trattenuta dal tessuto adiposo.
In più l'obesità è spesso sinonimo di vita sedentaria.

- Non fumare: il fumo è molto dannoso per le ossa, in quanto stimola l'attività degli osteoclasti e riduce la sintesi di alcuni ormoni come gli estrogeni ed il testosterone.

- Limitare il consumo di bevande alcoliche: l'alcool, oltre a stimolare l'azione degli osteoclasti, riduce la produzione di estrogeni e testosterone più l'assorbimento del calcio a livello intestinale.

Come curare l'osteoporosi.

Purtroppo l'osteoporosi è una patologia attualmente incurabile.
Tuttavia è possibile rallentare e arrestare la progressione attraverso dei trattamenti specifici.
Il compito di questi ultimi è quello di aumentare la densità ossea e di bloccarne la perdita della massa.
Le terapie farmacologiche più utilizzate si suddividono in tre categorie:

1. anaboliche: stimolano la formazione di nuove ossa;

2. anti-riassorbitive: hanno appunto il compito di inibire il riassorbimento osseo e di preservarne la densità;

3. a doppio meccanismo: hanno la capacità di stimolare la neoformazione delle ossa e di inibire il riassorbimento osseo.

In caso fosse necessario iniziare una cura, si raccomanda di rivolgersi ad uno specialista, il quale saprà prescrivere quella più adatta in base all'età, al peso corporeo e ad altri fattori.