Come si contrae l'onicomicosi, curarla ed evitarla

Farmacia Castelletti

La cura del copro passa attraverso i particolari, una buona alimentazione seguita da un'attività fisica costante può donarti grandi benefici. Non tutti però hanno tempo di dedicarsi quotidianamente alla cura della propria persona e incorrono in problematiche meno invasive ma sicuramente fastidiose come l'onicomicosi. Nelle prossime righe vedremo più da vicino questo particolare stato delle unghie cercando di valutare le cause e le soluzioni migliori.

Cos'è l'onicomicosi

Prima di tutto è necessario definire cosa sia l'onicomicosi per poi addentrarci nelle possibili cure. Questa non è altro che un'infezione delle unghie causata da specifiche tipologie di fungo chiamati dermatofiti. Nella gran parte dei casi sono le dita dei piedi a subirne la presenza per colpa di una condizione favorevole alla proliferazione del fungo. Da un punto di vista estetico può presentarsi sia su un'unica unghia che coinvolgere tutte le altre contemporaneamente. Fortunatamente l'onicomicosi non si estende sul piede ma resta vincolata alle sole unghie.

Come si contrae l'onicomicosi

La comparsa di un'infezione alle unghie è dovuta principalmente alla presenza di funghi, questi ultimi possono presentarsi nel momento in cui ci sono le condizioni ideali per proliferare. Nello specifico la famiglia di funghi che dà vita all'onicomicosi è quella dei Miceti, particolarmente aggressiva in estate sulle superfici umide.

Il contagio avviene solo per contatto diretto, cioè quando sei contaminato da un fungo presente su una specifica superficie toccata, per questo motivo le unghie dei piedi sono le principali vittime di tale micosi. I sintomi di questa infezione si manifestano attraverso la comparsa di una deformazione e sfaldatura dell'unghia, dando vita a dei dislivelli o addirittura dei piccoli fori. Il colore ha un tono tra marrone e giallo, in caso di scarsa cura vi può essere la perdita dell'unghia.

Come curare l'onicomicosi

Tale infezione può essere curata in diversi modi, ma per semplicità divideremo la risoluzione in due categorie: rimedi naturali e rimedi farmacologici.

Rimedi naturali

Devi sapere che esistono diverse piante naturali che hanno un principio attivo capace di contrastare l'onicomicosi. Le più utilizzate sono le piante immunostimolanti come: uncaria, vischio, curcuma, androgafis, astragallo ed echinacea. Ma puoi optare anche per soluzioni meno ricercate come le piante naturalmente antifungine: aglio, berberina e noci. Sempre più persone sono solite utilizzare degli oli essenziali, come timo, origano e cannella ottenendo discreti risultati.


Rimedi farmacologici

Quando l'infezione è particolarmente invasiva, oltre a un controllo presso il tuo medico di fiducia, puoi utilizzare rimedi farmacologici mirati all'eliminazione dell'onicomicosi. I farmaci più indicati per risolvere tale problema sono gli antimicotici, usualmente identificabili in pomate e smalti. Questi sono nella gran parte dei casi derivati azolici e vengono applicati direttamente sulle unghie afflitte da infezione. Nei casi più gravi c'è la necessità di ingerire anche delle compresse per rimuovere l'infezione in modo permanente.

Dove acquistare: Farmacia

Non devi sottovalutare la presenza di un'onicomicosi, questa può darti nel corso del tempo diversi problemi ed è opportuno curarti in tempi brevi. Nel caso in cui i rimedi naturali non ti soddisfano è il caso di recarti in farmacia e richiedere un parere specializzato, in questo modo potrai valutare insieme a un professionista non solo lo stato delle unghie ma anche i prodotti migliori per risolvere il problema.

PROMOZIONE WaVen - Ti regaliamo uno Sconto del 20%

Da utilizzare su due prodotti della linea

PROMOZIONE 1+1 Somatoline Cosmetic - linea Viso

Per ogni prodotto linea viso acquistato, SUBITO in regalo il secondo!

Polaroid - Tecnologia Digitale quasi Invisibile

Nuovi Amplificatori acustici da 170€

Cosa portare in viaggio per le vacanze

Prodotti per la cura corpo e medicinali, per adulti e bambini