Come si devono assumere gli antibiotici

Farmacia Castelletti

Gli antibiotici sono medicinali utili e preziosi, indispensabili in molti casi. Si tratta di farmaci studiati per combattere vari tipi di infezioni batteriche che possono colpire qualsiasi parte dell'organismo. Tuttavia, negli ultimi anni, a causa di una scarsa consapevolezza riguardo questi prodotti si tende ad abusare degli antibiotici, non pensando ai rischi legati all'uso smodato e improprio di questi farmaci.

I rischi di non usare correttamente gli antibiotici

Utilizzare in modo sbagliato gli antibiotici mette a rischio la salute globale. Questa potente arma, infatti, rischia di diventare del tutto inutile perché se usati con leggerezza e assunti quando non davvero necessari, gli antibiotici non permettono di sconfiggere l'infezione perché i batteri "imparano" a resistere ai principi attivi, riuscendo a superare le difese che gli antibiotici dovrebbero erigere. Nonostante la ricerca medica senza sosta che produce sempre nuovi prodotti, l'abuso e l'uso scorretto di questi medicinali rappresenta un problema molto serio. Le malattie infettive sono da sempre uno dei problemi maggiori per la salute e la sopravvivenza dell'umano e senza gli antibiotici siamo totalmente incapaci di controllarle. Se stai cominciando ad allarmarti, il segnale è positivo perché stai acquisendo consapevolezza ma, a parte questo non siamo ancora arrivati al punto di non ritorno perché si può ancora fare qualcosa. Per non rendere totalmente inutili gli antibiotici e mettere a rischio la nostra salute è fondamentale imparare a usare questi medicinali in modo corretto, ascoltando il medico e seguendo correttamente le prescrizioni.

Cosa puoi fare per non sbagliare

In caso di infezione, per non sbagliare puoi basarti su tre semplici regole. Assumi gli antibiotici soltanto in caso di reale necessità e dopo indicazione del medico. Utilizza l'antibiotico giusto, nella quantità che ti è stata prescritta e per tutto il tempo stabilito, non interrompere mai la terapia in anticipo solo perché ti sembra di sentirti meglio. Evita di ricorrere al "fai da te" pensando di sapere cosa stai facendo.
Gli antibiotici non sono tutti uguali e per funzionare è fondamentale prendere quello più adatto al tipo di infezione, per contrastare i batteri responsabili. Questa scelta può essere fatta soltanto dal medico che di solito sceglierà di prescrivere un antibiotico a largo spettro. Qualora questo non bastasse, allora potrà richiedere una terapia con antibiotici più mirati. Solitamente prima di prescrivere questo tipo di medicinali, dovrai effettuare degli esami di laboratorio in modo da identificare il patogeno responsabile dell'infezione. Per quanto riguarda i tempi e la posologia degli antibiotici, è importante seguire le indicazioni perché non portare a termine la terapia rischia di non sconfiggere del tutto i patogeni e può provocare una cronicizzazione della malattia. Nonostante l'antibiotico possa darti dei problemi e degli effetti collaterali, non devi mai decidere di sospendere di tua iniziativa il trattamento ma chiedere sempre l'intervento del medico.

Antibiotici e malattie da raffreddamento

Per le malattie da raffreddamento come influenza, tosse o raffreddore, gli antibiotici non servono praticamente quasi mai. Il motivo è molto semplice: quasi sempre queste infezioni sono virali e non batteriche. Gli antibiotici agiscono contro i batteri ma sono totalmente inutili contro i virus. In caso di influenza, gli antibiotici possono essere prescritti soltanto in caso di infezioni batteriche come la polmonite o la tonsillite.